Ediz. n.242 - 09.10.16

Partnership

Sostieni
Oltrecultura
e sarai visibile a  1 milione di  contatti !
scrivi a
commerciale


di mary
Via Oslavia , 44 - 00195 Roma
 +39 063208224
lallegrettodischi@yahoo.it


minabottesini@libero.it

+39 3392394093

 

 

 


Luigi Petrosino - Grafico e Pittore

 

Bottega Federiciana delle Arti

 

 

Dove saremo

Area Riservata

Avellino, ex Carcere Borbonico dal 28 aprile 2012 in mostra opere d'arte dell'Irpinia dal Medioevo al Barocco Stampa E-mail
Oltrecultura: Eventi Arti Figurative
Scritto da Marisa Paladino   
Giovedì 19 Aprile 2012 22:44

La mostra titola “Capolavori della terra di mezzo. Opere d'Arte dal Medioevo al Barocco”. Il territorio raccontato attraverso ottanta opere d'arte, per la prima volte raccolte insieme e provenienti da tutta la Provincia, è quello dell'Irpinia, l'ex Carcere Borbonico di Avellino ospiterà dal prossimo 28 aprile 2012 l'esposizione di manufatti storico-artistici in gran parte di proprietà delle Diocesi, una serie sorprendente di sculture lignee e in marmo, dipinti su tela e su tavola, che narreranno in modo inedito segreti, meraviglie e ricchezza di un habitat e della sua storia artistica, considerata forse minore soltanto perché meno conosciuta rispetto ad altre, ma non per questo meno ricca di suggestioni.
La mostra è stata presentata a Napoli in conferenza stampa il 17 aprile scorso, nella Sala delle Colonne di Castel dell'Ovo, presenti i curatori del progetto, per la Regione Campania il Vicepresidente e Assessore al Turismo e Beni Culturali Giuseppe De Mita, oltre ai rappresentanti istituzionali e allo storico dell'arte prof. Ferdinando Bologna, che ha sottolineato il grande valore culturale e documentario del progetto, occasione di promozione di un patrimonio storico e artistico locale di pregevole interesse, la mostra inaugurerà al pubblico il 28 aprile e resterà aperta fino al 30 novembre 2012.
Il progetto è cofinanziato dalla Regione Campania, promosso dalla Provincia di Avellino in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Compania, annovera come partner i Comuni di Avellino, Ariano Irpino, Mercogliano e Sant'Angelo dei Lombardi, le Diocesi di Ariano Irpino e Lacedonia, di Avellino, di Nola e le Arcidiocesi di Benevento e Sant'Angelo dei Lombardi, insieme all'Abbazia di Montevergine e alla società A.IR. Autoservizi Irpini s.p.a, ed ha come obiettivo la valorizzazione di siti di interesse culturale, al fine di potenziare la funzione e la fruizione dei musei e dei luoghi culturali della Provincia, quali testimonianza di un patrimonio culturale e paesaggistico di grande importanza.
L'idea, pertanto, di una integrazione “interna” ed “esterna”, cioè da un lato i beni e i luoghi (musei, aree archeologiche, castelli, chiese, edifici storici, etc.) dall'altra i soggetti istituzionali promotori e i territori, costituirà il filo conduttore di questo percorso per l'arte e per i territori, che si snoda a cavallo tra il IX e il XVIII secolo, con opere che datano dal Medioevo, Protorinascimento, Rinascimento, Maniera, Naturalismo, fino ad arrivare al Barocco.

L'evento consentirà di scoprire artisti e artigiani che lavorarono non solo nel solco della più nota tradizione artistica partenopea, ma che furono espressioni di esperienze inedite, variegate e autonome; le opere esposte provengono tutte da questo territorio considerato 'interno', perchè senza sbocco marittimo,  ma anche 'Terra di Mezzo' cioè attraversamento obbligato tra Tirreno e Adriatico, di confini, pertanto, spostati in avanti.
Il percorso espositivo si avvarrà di supporti multimediali che immergeranno lo spettatore visivamente nei territori d'origine delle opere, giochi di pareti specchianti creeranno suggestioni visive particolari e l'illuminazione focalizzata farà risaltare le particolarità degli inattesi tesori in mostra, per un allestimento che promette scoperte ed ammirazione sia per esperti e addetti del settore, ma anche appassionati d'arte, viaggiatori, turisti e quanti vorranno approfondire la conoscenza di un territorio ricco oltre che di cultura, anche di bellezza ambientale e di ospitalità.
Il catalogo della mostra edito dal consorzio Arte'm-net-Prismi Editrice Politecna, con schede critiche e saggi redatti da esperti e critici di fama, sarà un utile strumento di consultazione e di documentazione. Giorni e orari di apertura: dal lunedì al venerdì ore 10,00 – 13,00, martedì e giovedì ore 15,00 – 17,00.
Gli orari di apertura del sabato e della domenica saranno consultabili sui siti www.capolavoridellaterradimezzo.it e www.culturaprovinciaavellino.it.

 

 Marisa Paladino

 

Lettori nel 2016

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
Verificati > 1 milione di lettori nel corso del 2015 -------------------- Previsti > 1.200.000 lettori nel corso del 2016