Ediz. n.242 - 09.10.16

Partnership

Sostieni
Oltrecultura
e sarai visibile a  1 milione di  contatti !
scrivi a
commerciale


di mary
Via Oslavia , 44 - 00195 Roma
 +39 063208224
lallegrettodischi@yahoo.it


minabottesini@libero.it

+39 3392394093

 

 

 


Luigi Petrosino - Grafico e Pittore

 

Bottega Federiciana delle Arti

 

 

Dove saremo

Area Riservata

Iniziata a Roma una stagione BELLIssima Stampa E-mail
Oltrecultura: Eventi Prosa © - Oltrecultura: Eventi Prosa
Scritto da Maria Raffaella Pisanu   
Venerdì 05 Ottobre 2012 12:57

Dalla fine di settembre 2012  è iniziata la nuova stagione teatrale dello storico teatro Belli. Antonio Salines, nelle vesti di padrone di casa, ha aperto la conferenza stampa tenutasi il 17 settembre 2012 per presentarla. Il direttore artistico ha ricordato i sacrifici fatti con entusiasmo per salvare il posto dal diventare una birreria, le ventennali spese per riscattare quel luogo - così importante per la romanità e il teatro italiano stesso – e per ristrutturarlo e infine la sua soddisfazione per i recenti risultati ottenuti dai cartelloni proposti. Ha dunque preso la parola Carlo Emilio Lerici, responsabile dell’Amministrazione del teatro, per ricordare le campagne attuate al fine di favorire al massimo la partecipazione del pubblico, come quella di mettere a disposizione delle forme di abbonamento estremamente convenienti: dai 40 ai 70 Euro per assistere a 5 o 10 spettacoli a scelta. A disposizione del pubblico è poi la nuovissima FIDELITY CARD, che permette di assistere a tutti gli spettacoli a soli 10 euro, con uno sconto del 45%. Lerici ha tenuto a precisare che la nuova stagione confermava l'obiettivo di ripetere, e possibilmente migliorare, gli straordinari traguardi ottenuti negli scorsi anni registrando presenze per oltre 15.000 spettatori, numero che ha posto il Teatro Belli tra i più fequentati spazi teatrali italiani con meno di 250 posti in sala.
A salire sul palco per le presentazioni, tra gli altri, Carlo Molfese, per il suo Giroroma 50, spettacolo per cui si rimanda al nostro articolo consultabile all’indirizzo
http://www.oltrecultura.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2092%3Amemorie-di-un-impresario&catid=38%3Arecensioni-prosa&Itemid=1

Molfese si è soffermato, non senza la sua tenera, consueta comicità, a promuovere il suo lavoro, con l’intento di portarlo “anche nei centri-anziani, nelle parrocchie e, perché no, nei condomini”. Vicino al figlio di Roberto Lerici, si è commosso ricordando il grande insuperato autore del Teatro Tenda; è stato un momento molto partecipato.
Sono poi intervenuti Riccardo Barbera, che ha presentato con Elisabetta De Palo Eleuterio e Sempre Tua, sulle vicende e le discussioni reali soprattutto dei fuori-onda tra la Morelli e Stoppa alle prese con i testi di Jurgens; Luciano Roman, da diversi anni in scena al Belli, che quest’anno presenterà Anima; e ancora Gianni Leonetti, Jacopo Gassman, Gianni Guardigli e Michela Martini, Giorgio Colangeli, Giuseppe Marini e Giordano De Plano; infine è salita sul palco Sidney Rome, la quale ha raccontato con quanto accanimento si è dedicata negli ultimi dieci anni per ottenere i diritti d’autore di Che fine ha fatto Baby Jane?, spettacolo sulle vicende delicatamente grottesche di due sorelle artiste alle prese con passati gloriosi, acciacchi del tempo e gelosie troppo a lungo represse.
Quest’anno sono previsti più di 30 titoli in cartellone, inevitabile trattino temi disparati: dal teatro di impegno sociale al dramma, passando per il grottesco, il surreale, il comico. Verranno anche riproposte le rassegne TREND (dodicesima edizione), che vede la drammaturgia britannica – ed europea, sezione curata in particolare da Adriana Martino e Antonio Salines - come specchio delle odierne riflessioni sulla società che cambia, evento in collaborazione con A.G.I.S. Lazio e S.I.A.E., e GAROFANO VERDE (giunto alla ventesima edizione), sul teatro d’ispirazione omosessuale, entrambe curate da Rodolfo di Giammarco e realizzate con il prezioso sostegno del Comune di Roma; lo stesso sovrintenderà anche a OPEN SPACE, dedicata per il secondo anno alle compagnie emergenti. Per tutta la stagione larghissimo spazio verrà come di consueto dato alla drammaturgia contemporanea, spesso meritevole di grande attenzione.

PIU’ DA VICINO – IL CARTELLONE
Il 24 settembre 2012  l’Associazione Culturale Diritto e Rovescio ha proposto lo spettacolo-commemorazione SAUDADES in onore di Antonio Tabucchi, scomparso all’età di sessantotto anni lo scorso marzo. Teresa Pedroni, sua storica collaboratrice, ne ha curato la realizzazione, cui hanno preso parte, tra gli altri, Massimo Popolizio e Gianluigi Fogacci. Durante la presentazione il ricordo commosso di chi lo conosceva ha toccato i presenti. La messa in scena si è avvalsa di filmati, interviste e una selezione di brani interpretati tratti da Requiem, Il signor Pirandello è desiderato al telefono (dai “Dialoghi Mancati”) e dall’indimenticabile capolavoro Sostiene Pereira.
Dal 25 al 30 settembre 2012  è andato in scena LOUISE BOURGEOIS: FALLI, RAGNI E GHIGLIOTTINE, di Luca De Bei, interpretato da Margherita Di Rauso, che ha omaggiato l’artista scomparsa recentemente alla veneranda età di novantotto anni. Il 25 settembre l’incasso è andato in beneficenza a “La Memoria Onlus”. Il 26 settembre, invece, lo spettacolo è stato preceduto da un breve incontro con l’attrice e gallerista Simona Marchini e la storica dell’arte Daniela Lancioni dedicato alla Bourgeois. Purtroppo i lunghi interventi della Marchini hanno anticipato un po’ troppe nozioni storiche e caratteriali dell’artista, che lo spettacolo ha ampiamente sviluppato di lì a poco. A questo interessante lavoro verrà dedicato a breve un articolo a parte.
Si è poi appena conclusa la prima tappa di Molfese nel suo già citato GIROROMA 50. Le sue memorie proseguiranno tra altri celebri sipari romani. Nel caso del Teatro Belli, Molfese ha dedicato la sua storia a Roberto Lerici.
Dal 9 al 28 ottobre 2012 Massimo Vincenzi dirigerà Antonio Salines in LA VERSIONE DI BARNEY, tratto dal romanzo di Mordecai Richler, con Monica Belardinelli, Fabrizio Bordignon, Gabriella Casali, Elisabetta Ventura e Virgilio Zernitz nelle riprese video dirette da Enzo Aronica. Questa regia di Carlo Emilio Lerici ha ottenuto numerosi successi di pubblico e riconoscimenti da parte della critica. E’ uno spettacolo di sicuro interesse, vivamente consigliato per la straordinaria prova attoriale fornita da Salines. Ce ne occuperemo in uno dei prossimi articoli.
Seguirà ELEUTERIO E SEMPRE TUA (30 ottobre-11 novembre) per la regia di Giancarlo Fares, spettacolo varietà sui gustosi testi radiofonici, prontuario dei litigi della coppia medio-borghese, di Maurizio Jurgens, con Elisabetta De Palo e Riccardo Barbera.
Dal 13 al 25 novembre 2012  andrà in scena ANIMA di Luciano Roman, che ha lavorato sugli scritti di Leonardo da Vinci: il nobile studio del genio verrà esaltato dalla ricerca di nuove forme teatrali: esperienze visive e compresenza della danza sono esempio di un profondo interesse per l’anima delle cose.
A seguire, il Teatro Belli presenterà CASALINGHE SOCIAL CLUB, scritto da Rosa Menduni e Roberto de Giorgi, con Francesca Bianco, Diana Detoni, Anna Casalino, Monica Belardinelli. A firmare la regia è Carlo Emilio Lerici. Lo spettacolo, di sicuro divertimento, è previsto dall’11 dicembre 2012  al 6 gennaio 2013, e raddoppierà le repliche la notte di Capodanno.
Dall'8 al 20 gennaio 2013 la Società per Attori metterà in scena LA PACE PERPETUA, di Juan Mayorga, per la regia di Iacopo Gassman, per chi non intende arrendersi all’idea che vi sia “pace perpetua” esclusivamente nei cimiteri.
Dal 22 al 27 gennaio 2013  Michela Martini e Dorotea Aslanidis proporranno ERINNERUNG, scritto e diretto da Gianni Guardigli, per non dimenticare la Shoah; non solo teatro di parola, ma poesia itinerante e voce del cuore.
Giorgio Colangeli
porterà poi un particolare lavoro sulla valenza poetica di Dante esportato negli Usa: dal 29 gennaio al 10 febbraio AMERICAN DANTE, scritto e diretto da Marco Maltauro, con Katherine Wilson, presenterà interessanti riflessioni linguistiche. Per tutti, perché “Dante awaits”, come dice l’autore.
OSCILLAZIONI
di Vitaliano Trevisan, spettacolo di Giuseppe Marini con Giordano De Plano, metterà in scena le inquietudini di un uomo solo, per scelta e mai per caso, dal 12 al 24 febbraio 2013.
Sarà dunque la volta di CHE FINE HA FATTO BABY JANE? di Massimo Vincenzi, tratto dall’omonimo film di Robert Aldrich; Carlo Emilio Lerici dirigerà Sidney Rome (e un’altra attrice da definire) dal 26 febbraio al 30 marzo 2013.
Dal 2 al 28 aprile
2013 si terrà la rassegna TREND, mentre dal 2 al 12 maggio si potrà assistere al lavoro di Corrado d'Elia IO, LUDWIG VAN BEETHOVEN da lui scritto e diretto e interpretato, una produzione Teatro Libero sui dieci sofferti anni del genio musicale antecedenti la Nona sinfonia.
Mino Manni
presenterà,  dal 14 al 26 maggio 2013,  LA CONFESSIONE, suo adattamento da "I demoni" di Dostojevski, testo a lungo vietato dalla censura per via del tema trattato, la pedofilia, per la regia di Alberto Oliva.
Verrà quindi a giugno 2013  la rassegna GAROFANO VERDE - scenari di teatro omosessuale - e per finire OPEN SPACE 2013, dal 24 giugno al 16 luglio, rassegna a cura di Carlo Emilio Lerici.
Altre notizie e informazioni su bandi ed eventi sul sito www.teatrobelli.it

Maria Raffaella Pisanu

 

Lettori nel 2016

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
Verificati > 1 milione di lettori nel corso del 2015 -------------------- Previsti > 1.200.000 lettori nel corso del 2016