Ediz. n.242 - 09.10.16

Partnership

Sostieni
Oltrecultura
e sarai visibile a  1 milione di  contatti !
scrivi a
commerciale


di mary
Via Oslavia , 44 - 00195 Roma
 +39 063208224
lallegrettodischi@yahoo.it


minabottesini@libero.it

+39 3392394093

 

 

 


Luigi Petrosino - Grafico e Pittore

 

Bottega Federiciana delle Arti

 

 

Dove saremo

Area Riservata

Positano Teatro Festival 2013 Stampa E-mail
Oltrecultura: Eventi Prosa © - Oltrecultura: Eventi Prosa
Scritto da Valeria Chianese   
Mercoledì 17 Luglio 2013 08:06

Il Positano Teatro Festival Premio Annibale Ruccello, la rassegna diretta da Gerardo D’Andrea che “offre uno sguardo sulla drammaturgia contemporanea, italiana e straniera” quest’anno celebra la sua decima edizione, dal 29 al 10 luglio 2013, con i suoi 13 giorni di rappresentazioni per 15 spettacoli: 4 novità assolute e ben 3 debutti per i palcoscenici campani.
Tra questi spicca lo spettacolo inaugurale, prodotto dal Piccolo Teatro di Milano, che vede Fausto Russo Alesi, già vincitore del premio Annibale Ruccello, protagonista, nonché regista, di un’originale messinscena del capolavoro eduardiano “Natale in casa Cupiello”, un travolgente “one man show” in cui l’attore interpreta tutti i personaggi scritti dal grande drammaturgo napoletano. "Mentre la crisi economica e i conseguenti tagli alla spesa pubblica – dichiara il Sindaco di Positano, Michele De Lucia - ridimensionano i fondi destinanti al settore della cultura e dello spettacolo, il nostro Comune non solo continua ad investire sul Festival del Teatro Contemporaneo Premio Annibale Ruccello ma amplia i luoghi delle rappresentazioni teatrali, raggiungendo anche la vicina Praiano. Ciò a conferma di una domanda di turismo meno generalista e, principalmente, di una politica di collaborazione tra i Comuni della costiera amalfitana".. Dopo il successo della scorsa edizione, anche quest’anno il Festival si inaugura sul Sagrato della Chiesa Madre di Positano e proprio con lo spettacolo di Fausto Russo Alesi “Natale in casa Cupiello”. "Nel magnifico squarcio di bellezza nel sole che è Positano”, come è stata definita recentemente da Enzo Moscato, la decima edizione del Festival - dichiara il direttore artistico, Gerardo D’Andrea - avrà una impronta anche musicale. Non solo la musica che tre diverse orchestrine eseguiranno ma anche quella musica “senza gli strumenti costruita con la semplice armonia/disarmonia del potere evocativo delle parole”. Celebriamo i dieci anni del festival che ha visto durante la sua breve ma intensa vita: 140 spettacoli con circa 1400 tra autori, attori e tecnici che hanno coinvolto oltre 28 mila spettatori. E senza tema di presunzione vogliamo augurare e affermare che il bello deve ancora venire". Nel tradizionale palcoscenico del Teatro Giardino si avvicenderanno nomi del grande teatro italiano, tra questi due ex vincitori del premio Annibale Ruccello: Enzo Moscato, che si aggiudicò la prima edizione del premio, con una novità assoluta : “Luparella e le altre” (con lo stesso Moscato, Cristina Donadio e Giuseppe Affinito) e Spiro Scimone (vincitore del 2011), con “Il Cortile”. Non mancano anche giovani promesse, alcune già pronte per essere considerate esponenti della drammaturgia contemporanea come Laura Forti con il toccante “Nema Problema”, protagonista Giampiero Iudica, ed il giovanissimo Claudio Buono, autore del graffiante “Polvere ritorneremo”, coprodotto dal Positano Teatro Festival insieme al Napoli Teatro Festival, dove ha debuttato lo scorso 20 giugno, e che vede protagonisti Antonella Morea e Massimo Andrei, diretti da Roberto Nicorelli, e, l’affascinante “operetta dark” “L’Anima Buona di Lucignolo” scritta da Claudio B.Lauri e diretta ed interpretata da Luca Saccoia. Torna a Positano uno dei nomi più prestigiosi del nostro teatro con una speciale serata d’onore in cui ripercorrerà le tappe salienti della sua intensa carriera artistica iniziata proprio a Positano alla fine degli anni ’60: Leopoldo Mastelloni. Sul palco del Teatro Giardino l’artista sarà grande protagonista dello spettacolo “Moonlight Serenade ovvero serenata sotto la luna a Positano”, ed in quest’occasione gli sarà consegnato il Premio Annibale Ruccello. Concluderà la programmazione del Festival la consueta serata dedicata al “Teatro che verrà”, di cui saranno protagonisti i tre corti scelti dal Direttore D’Andrea nel corso dell’ultima edizione de “La Corte della Formica”, il festival di corti teatrali diretto da Gianmarco Cesario, andato in scena nel novembre 2012 al Teatro Piccolo Bellini di Napoli.

I titoli selezionati sono “Epochè” di Giovanna Pignieri, regia di Lella Lepre, “Un gioco, promessa e svolta” di Alessandro Paschitto regia di Mario Autore, ed “Interno’s” scritto da Ivan Luigi Antonio Scherillo e diretto dall’autore insieme a Marco Sessa. Un nuovo palcoscenico sarà inaugurato nel suggestivo borgo di Liparlati che, con la Piazzetta della Chiesa Nuova, quella di Montepertuso ed il belvedere di Nocelle, costituirà una vera e propria corona sul capo di Positano, che appare come una sirena incantatrice. Saranno quindi prevalentemente spettacoli musicali a colorare le serate di questi incantevoli palcoscenici naturali, che vedranno protagonisti Lalla Esposito con “Concerto Blu”, dedicato all’arte di Domenico Modugno (Liparlati), Antonella Morea, che dopo il successo della scorsa edizione propone il secondo capitolo del suo “Incanto di Partenope” (Chiesa Nuova), lo chansonnier Massimo Masiello che proporrà una sua personale interpretazione dei grandi classici della musica napoletana (Nocelle), mentre a Montepertuso la compagnia “Le Pecore Nere” diretta da Massimo De Matteo riscopre un quasi inedito scritto di Carlo Sigismondo Capece, “Pulcinella e l’erede universale”.
PREMIO ANNIBALE RUCCELLO Albo d’Oro 2002 Enzo Moscato 2003 Isa Danieli 2004 Fausto Paravidino 2005 Fausto Russo Alesi 2006 Compagnia Elicantropo 2010 Michele De Lucia, Sindaco di Positano, per aver ridato vita al Festival 2011 Spiro Scimone 2012 Peppino Mazzotta La giuria del premio è composta dai seguenti giornalisti: Giulio Baffi (La Repubblica), Moreno Cerquetelli (TG3), Stefano De Stefano (Corriere del Mezzogiorno), Cecilia Donadio (RAI TG Regione), Titta Fiore (Il Mattino), Diego Paura (Roma) Il Premio Annibale Ruccello 2013 sarà consegnato, la sera del 5 agosto, a Leopoldo Mastelloni, premiato alla carriera per il decennale del Festival, e quest’anno consiste in un’originalissima opera dell’artista Paolo Sandulli. Ispirazione dell’opera sono i ritratti di Beatrice ed Eleonora d’Aragona, realizzati da Francesco Laurana nella seconda metà del Quattrocento : “Due ritratti sublimi, ricchi di dettagli, di preziosi particolari: le narici, le labbra, le palpebre, descritte con accurata precisione, con delicata puntualità; ma al tempo stesso quei due busti erano come un sospiro, un tenue bagliore di luce. Il mio sguardo scivolava su tutti i particolari, incantato dalla visione dell’insieme. Una perfetta sintesi formale rendeva quei due ritratti conturbanti. Qualche anno dopo volli provare a ricreare quelle emozioni, iniziai a realizzare diverse varianti di busti femminili, che avevano la pretesa di volersi imparentare con le due principesse. Il risultato era evidente, malgrado i miei sforzi, le “signorine” apparivano palesemente poco aristocratiche. Questo non tanto perché fatte di argilla e non di marmo prezioso; ma soprattutto perché il loro partecipare all’esistenza era manifestamente più ingenuo, incantato, sinanche impacciato, e comunque tenero e sognante come quello delle principesse. Eppure qualcosa mancava loro! I busti femminili concepiti in una torre angioina della seconda metà del 1200, a picco sul mare, sulla Costa d’Amalfi, a Praiano, coabitavano con ritratto di pescatori del luogo e grassocce turiste in bikini. Pensai di aggiungere un sentimento di ironia, non verso le “signorine”, ma per la mia ingenua ambizione di volermi misurare con le opere di Francesco Laurana, e così le dotai di colorate parrucche fatte di spugne di mare. Giocando col mio desiderio e sorridendo di me stesso, diedi alle “signorine d’Aragona” uno scatto contemporaneo che le trasformò in “signorine Sandulli”. Così, quando pochi mesi fa, Gerardo D’Andrea mi chiese di realizzare un’opera per il Premio Teatro Festival di Positano 2013, ci volle poco e corredandola con una maschera, la “signorina” fu pronta a fare la sua parte, quella che una volta fu di Leonide Massine, tratta dal maquillage disegnato da Pablo Picasso nel 1917 per Parade. Paolo Sandulli La novità assoluta dell’edizione 2013 è rappresentata dall’estendersi della manifestazione oltre i confini cittadini, per toccare il comune di Praiano, quale naturale percorso di coinvolgimento di altri prestigiosi centri turistici della costiera amalfitana. A Praiano il regista Ciro Pellegrino porterà in scena il teatro dell’assurdo con lo spettacolo: “…è calva” .
In occasione della decima edizione un nuovo premio arricchisce il Palmares della manifestazione: il premio Pistrice – Città di Positano, con il quale l’organizzazione del festival, in collaborazione con il sindaco Michele De Lucia e la sua giunta comunale, intende premiare un personaggio particolarmente legato alla storia del Festival stesso ed al suo pubblico.
Il vincitore o la vincitrice sarà proclamato a sorpresa durante una delle serate della manifestazione. La Pistrice nella mitologia greca e romana è un leggendario mostro marino, dotato di coda di serpente. Si trova nelle raffigurazioni dei cortei di Nettuno e altre divinità marine, oppure nelle mappe nautiche greche, riprese fino al Rinascimento. Nel medioevo la pistrice divenne nel periodo carolingio un ibrido tra volpe e serpente marino. L’animale mitologico, raffigurato in un bassorilievo collocato sul muro del campanile della Chiesa Madre, è considerato il simbolo della città di Positano.

 

IL CARTELLONE 2013

 

Data

SpETTACOLO

luogo

29 luglio

 

Fausto Russo Alesi

NATALE IN CASA CUPIELLO

di Eduardo De Filippo

Sagrato della Chiesa Madre

30 luglio

 

Lalla Esposito

CONCERTO IN BLUE

Piazzetta Liparlati

31 luglio

 

Giampiero Judica

NEMA PROBLEMA di Laura Forti

Regia Pietro Buontempo

Teatro Giardino del Tennis

Via Pasitea

1

agosto

 

Spiro Scimone e Francesco Sframeli

IL CORTILEdi Spiro Scimone

Regia Valerio Binasco

Teatro Giardino del Tennis

Via Pasitea

2

agosto

 

Enzo Moscato Cristina Donadio Giuseppe Affinito

LUPARELLA E LE ALTRE

diEnzo Moscato

Teatro Giardino del Tennis

Via Pasitea

3

agosto

 

Massimo De Matteo Peppe Miale Sergio Di Paola

PULCINELLA E L’EREDE UNIVERSALE

di M. De Matteo e S.Di Paola

regia Massimo De Matteo

Piazzetta di Montepretuso

4

agosto

 

Antonella Morea Massimo Andrei

POLVERE RITORNEREMO di Claudio Buono

regia Roberto Nicorelli

Teatro Giardino del Tennis

Via Pasitea

5

agosto

 

Leopoldo Mastelloni

MOONLIGHT SERENADE

 

Serata di Gala

PREMIO ANNIBALE RUCCELLO 2013

Teatro Giardino del Tennis

Via Pasitea

6

agosto

 

è CALVA

di Ciro Pellegrino

Piazza Costantinopoli

PRAIANO

7

agosto

 

Massimo Masiello

TUTTA PE’ MME

Piazzetta di Nocelle

8

agosto

 

Enzo Attanasio Luca Saccoia Mario Zinno

L’ANIMA BUONA DI LUCIGNOLO

di Claudio B. Lauri

Teatro Giardino del Tennis

Via Pasitea

9

agosto

 

Antonella Morea

L’ inCANTO di PARTENOPE 2

con Gerardo D’Andrea

Piazzetta Chiesa Nuova

10

agosto

 

IL TEATRO CHE VERRà

 

EPOCHè

INTERNOS

UN GIOCO, PROMESSA E SVOLTa

Teatro Giardino del Tennis

Via Pasitea

 

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, prenotazione telefonica al numero del Comune di Positano 089/8122535

 

 

 

Valeria Chianese

 

 

 

 

Lettori nel 2016

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
Verificati > 1 milione di lettori nel corso del 2015 -------------------- Previsti > 1.200.000 lettori nel corso del 2016