Ediz. n.242 - 09.10.16

Partnership

Sostieni
Oltrecultura
e sarai visibile a  1 milione di  contatti !
scrivi a
commerciale


di mary
Via Oslavia , 44 - 00195 Roma
 +39 063208224
lallegrettodischi@yahoo.it


minabottesini@libero.it

+39 3392394093

 

 

 


Luigi Petrosino - Grafico e Pittore

 

Bottega Federiciana delle Arti

 

 

Dove saremo

Area Riservata

Riparte la stagione teatrale del Teatro di Sacco con I Pachidermi Stampa E-mail
Oltrecultura: Eventi Prosa © - Oltrecultura: Eventi Prosa
Scritto da Tonia Barone   
Domenica 06 Ottobre 2013 13:03

alt 

Il Teatro di Sacco di Perugia apre la nuova Stagione Teatrale 2013/14 con lo spettacolo I Pachidermi, primo prodotto della nascente impresa culturale Teatro di Sacco Srl. Lo spettacolo andrà in scena in prima nazionale il 10 ottobre 2013 alle 21 presso la Sala Cutu di Perugia e in anteprima per la stampa l'8 ottobre 2013 alle 11,30.
Sottolineando come la nuova stagione del
Teatro di Sacco riparte con una nuova produzione, totalmente autofinanziata, aggiungiamo con una nuova veste organizzativa quella di impresa culturale, un passo difficile in un momento delicato per lo spettacolo dal vivo dove regna l'incertezza per il futuro lavorativo.
Entrambe le attività nascono dalla volontà della storica compagnia perugina di reinventare progetti culturali nell'ottica della propria tradizione.
Lo spettacolo
I Pachidermi, vede protagonisti sei giovani italiani, fotografati in incerta sequenza, mentre fanno il loro ingresso non trionfale nella vita cosiddetta adulta, attraversando esperienze determinanti per la loro esistenza quali: Maternità, Lavoro, Indipendenza, Libertà, Maturità, Amore. In scena sei giovani attori umbri, Mariangela Berazzi, Chiara Condrò, Jacopo Costantini, Cecilia Di Giuli, Elisa Menchicchi, Mariachiara Tofone: una scelta per confermare come sia possibile dare un senso al lavoro creativo utilizzando il patrimonio umano negli spazi della nostra identità culturale.


Per loro crescere vuol dire accumulare: accumulare esperienze, benessere e possibilmente anche una felicità, ma tutta privata, senza un futuro certo, concreto, come le inquietudini del nostro tempo.
I Pachidermi si ritrovano così soli e sperduti, ma dentro una mandria di pachidermi che avanzano lentamente, nonostante la paura ad ogni passo di non farcela. I Pachidermi agiscono, fanno gruppo, tentano di nutrirsi, riprodursi, evitano pericoli, di pozza in pozza superando questa savana, che è la vita.
La regia è di
Roberto Biselli che colloca i sei protagonisti in un non luogo, come in un gioco di specchi dove riconoscere la propria mancanza di immagine riflessa. La regia si basa sul testo della giovane drammaturga tarantina (bolognese di adozione) Viviana Salvati.
L'allestimento di scena è di
Maurizio Modesti, le sonorizzazioni di Daniele Tomassini, Videomaker Marco del Buono per Argo Produzioni, assistente alla regia Samuele Chiovoloni.

Tonia Barone

 

Lettori nel 2016

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
Verificati > 1 milione di lettori nel corso del 2015 -------------------- Previsti > 1.200.000 lettori nel corso del 2016