Ediz. n.242 - 09.10.16

Partnership

Sostieni
Oltrecultura
e sarai visibile a  1 milione di  contatti !
scrivi a
commerciale


di mary
Via Oslavia , 44 - 00195 Roma
 +39 063208224
lallegrettodischi@yahoo.it


minabottesini@libero.it

+39 3392394093

 

 

 


Luigi Petrosino - Grafico e Pittore

 

Bottega Federiciana delle Arti

 

 

Dove saremo

Area Riservata

Provata la musica. Erri De Luca ed una potenziale jazz band al Bellini di Napoli Stampa E-mail
Oltrecultura: Recensioni Prosa © - Oltrecultura: Recensioni Prosa ®
Scritto da Mariagrazia Liccardo   
Mercoledì 04 Novembre 2015 03:28

 

 

 

Il Teatro Bellini di Napoli, gestito dai figli di Tato Russo, è al quarto appuntamento di un cartellone con spettacoli sold out. Dal 3 all’8 novembre 2015 ospita il sestetto: Erri de Luca celebrante, Stefano Di Battista al sax soprano, Nicky Nicolai interprete dei brani, Andrea Rea al piano, Daniele Sorrentino al basso, Roberto Pistolesi alla batteria. Titolo dell’appuntamento è La musica provata.

 Una sorta di salotto culturale durante il quale Erri De Luca racconta episodi di vita personali e spiega la provenienza dell’ispirazione delle canzoni che ha voluto realizzare. Suggestivi alcuni momenti narrati, grazie alle scene proposte dallo scrittore, che si muove con la leggerezza del disincanto e la posatezza dei pensieri saggi. Propone storie di narrazioni di vita propria, spunti dalla letteratura mondiale e di tutti i tempi. Riflette ad alta voce sul vernacolo in napoletano, felice di non dover tradurre i termini in questa occasione in cui si esibisce in un teatro partenopeo. Ironia a volte sottile, a volte prepotente, e qualche piccola nota polemica.

 Ospite della serata Isa Danieli legge un racconto breve dello stesso Erri De Luca ‘L’angelo dei cani’ per un momento, finalmente, di arte teatrale.

 In prossimità del foyer che ospita la libreria Marotta&Cafiero la cui programmazione prevede presentazione di libri,su di un banco, esposta in bella mostra la produzione letteraria ed il dvd da cui è declinato lo spettacolo, evidenziano che Erri è uno scrittore e non un artista a tutto tondo. In assenza di una regia teatrale esperta, Stefano di Battista assume sottilmente il ruolo di direttore, orchestrando l’ensamble.

 La passione di Stefano Di Battista inizia all’età di 13 anni e sul palco del Bellini si legge ancora tutta, insieme alla sua competenza e bravura. Arrangiatore dei brani che compongono il tappeto musicale indicato da De Luca sembra poco libero di esprimere l’allegria che caratterizza da sempre i suoi lavori. Poco anche il margine per l’espressione di grande apertura canora lasciata a Nicky Nicolai.

 La jazz band sul palco educatamente sottolinea momenti musicali. Band ‘scalpitante’ sarebbe una proiezione, se non fosse per i due ariosi assoli regalatici dal compìto Andrea Rea e da Roberto Pistolesi, quest’ultimo richiamato a malincuore dall’assolo dal countdown di Di Battista. Astenuto dall’assolo Daniele Sorrentino.

 Produzione Roberto Ramberti.

 

 Mariagrazia Liccardo

 

Lettori nel 2016

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
Verificati > 1 milione di lettori nel corso del 2015 -------------------- Previsti > 1.200.000 lettori nel corso del 2016