Ediz. n.242 - 09.10.16

Partnership

Sostieni
Oltrecultura
e sarai visibile a  1 milione di  contatti !
scrivi a
commerciale


di mary
Via Oslavia , 44 - 00195 Roma
 +39 063208224
lallegrettodischi@yahoo.it


minabottesini@libero.it

+39 3392394093

 

 

 


Luigi Petrosino - Grafico e Pittore

 

Bottega Federiciana delle Arti

 

 

Dove saremo

Area Riservata

Napoli Teatro Festival Italia 2016: un Laboratorio GLOCAL Stampa E-mail
Oltrecultura: Eventi Prosa © - Oltrecultura: Eventi Prosa
Scritto da Valeria Chianese   
Domenica 08 Maggio 2016 18:09

 altUn festival-laboratorio l’edizione 2016 del Napoli Teatro Festival Italia. La kermesse, sottolinea infatti Luigi Grispello, presidente della Fondazione Campania dei Festival, «si pone l’obiettivo di estendere il proprio ruolo di tradizionale rassegna teatrale estiva a laboratorio creativo culturale permanente. L’obiettivo è promuovere lo sviluppo e la valorizzazione delle realtà artistiche e creative territoriali e costantemente aumentare le possibilità di impiego nel settore teatrale: non soltanto quindi un luogo di incontro, ma soprattutto, un luogo di crescita culturale, professionale ed economica».
Seppure tra incertezze, lentezze e qualche, inevitabile e certo rimediabile, polemica, molte novità promette pertanto la nona edizione della rassegna teatrale più importante, e copiosa per offerta di spettacoli, d’Italia, a cominciare dal nuovo direttore artistico, il geniale Franco Dragone, nominato dalla Fondazione Campania dei Festival ad ottobre 2015. Sarà poi una maggiore impronta internazionale a caratterizzare l’edizione 2016.
Presentata a Roma, nella sede dell’Agis, (Associazione italiana generale dello spettacolo), giovedì 5 maggio 2016, la nona edizione del Ntfi si terrà dal 15 giugno al 15 luglio 2016. In quattro settimane, una settimana in più rispetto alle edizioni precedenti, saranno 37 gli spettacoli in programma, realizzati da produzioni provenienti da tante parti del mondo: Europa, Asia, Africa, America, ma molte sono anche le produzioni italiane e napoletane.
A far da filo conduttore sarà “il tentativo audace di ibridazione tra la cultura napoletana e l’estero”, ha spiegato Sebastiano Maffettone, consigliere per la cultura alla presidenza della Regione Campania. Un mix di influenze italiane e straniere che a molti ricorda la personalità di Dragone.
«Quando mi è stato chiesto di assumere la direzione artistica del Napoli Teatro Festival Italia – dice Franco Dragoneho cominciato ad interrogarmi su cosa avrei potuto apportare a questa manifestazione, alla città di Napoli, alla Campania. La realtà che ho accettato di dirigere, assumendo questo incarico, mi ha investito di una profonda e triplice responsabilità: nei confronti di ciò che il NTFI è stato finora per la Campania; rispetto ai rapporti che nel corso delle varie edizioni si sono stabiliti con le più diverse realtà teatrali, ognuna con la sua vitalità e possibilità creative; rispetto al concetto di valorizzazione del territorio e degli artisti rappresentati che il festival si impegna a promuovere. Credo che un festival sia soprattutto un luogo di scambio e confronto, dove tutte le tendenze devono poter trovare il loro posto, da quelle della tradizione – che esistono da molto tempo – a quelle appena nate, fino a quelle che stanno per germogliare. Tutto questo ha fatto crescere in me il desiderio di trovare il coraggio e la sostanza di far rivivere sogni e visioni di una terra carica di eredità e contenuti culturali, ancora oggi troppo spesso abbandonati, demonizzati, sottovalutati. Il Napoli Teatro Festival Italia è per me l’occasione di esprimere pienamente tre aspetti centrali del mio percorso di vita: artistico, personale e civile. Artistico, perché porto a Napoli – città che adoro – e nella regione Campania, spettacoli che vengono da tutto il mondo, alcuni dei quali dal Belgio che mi ha dato tanto e che amo quanto l’Italia. Personale, perché questa vita da saltimbanco avrebbe potuto fare di me un apolide, mentre con questa occasione, sono felice di ritornare sui passi del bambino che ero e che sono ancora. Civile, perché i dolori del mondo sono i miei e le pulsazioni del suo cuore scandiscono il mio».
Oltre alla consueta programmazione, tra spettacoli ed eventi, nella tradizionale collocazione dei mesi di giugno e di luglio, il Napoli Teatro Festival Italia accoglierà altre tre sessioni, distribuite nei mesi successivi e per tutto il corso del 2016.
La seconda sessione, dedicata alle compagnie ‘off’ e prevista a settembre 2016, si focalizzerà sull’estensione delle attività del festival in regione. Casteldeigiovani sarà il nome del format itinerante che proporrà agli spettatori uno spettacolo in sinergia con il luogo che li ospita, raccontando i suoi miti e la sua storia tramite la messa in scena di giovani compagnie campane.

Un terzo momento del Festival si propone di formare e sostenere la nascita di talenti e compagnie del territorio, tramite una sorta di fucina teatrale per la creazione di spettacoli nuovi – la Napoli Teatro Factory – distribuita in una serie di attività sinergiche tra NTFI e i Centri di produzione teatrale campani e napoletani. Infine il quarto segmento, Natale Napoli, collocato nel periodo tra novembre e dicembre 2016 sarà dedicato a spettacoli che si svilupperanno sui temi della storia culturale, civile e teatrale della città di Napoli.
A differenza delle scorse edizioni, il Napoli Teatro Festival 2016 si terrà prevalentemente nelle sale teatrali tradizionali (Teatro Politeama, TEatro NEST, Mercadante, San Carlo, Bellini, Galleria Toledo, Sannazzaro, Teatro Nuovo, Teatro Augusteo, Teatro Diana, San Ferdinando, Sala Assoli, Piccolo Bellini) con alcune tappe esterne nell’Arena Flegrea, al Museo Diocesano, nella Villa Pignatelli e al parco del PausilyponIn programma anche tre spettacoli site specific nel Museo Diocesano e in Villa Pignatelli, e alcuni spettacoli realizzati in altre località della Campania, come il Bus Theater itinerante che farà 4 tappe a Morigerati (SA), San Potito Sannitico (CE), Montemarano (AV), Morcone (BN); I Posteggiatori Tristi con le stesse tappe del Bus Theater, e il ciclo di letture del Nuovo Teatro che si terranno a Napoli; Positano; Ravello; Paestum; Castellabate; Acciaroli; Scario. Michéle Ane De Mey e Jaco Van Dormael, Luca De Fusco, Shiro Takatani sono solo alcuni tra i protagonisti della rassegna che sarà incentrata su “Teatralità riconosciuta e sguardo al sociale”. Saliranno sul palcoscenico, tra gli altri, i conflitti che interessano la Repubblica Democratica del Congo con il Macbeth di Brett Bailey e la Siria, nella nuova produzione di Omar Abusaada. Tra gli italiani ci sono Federico Buffa, Ascanio celestini, Daniele Salvo, Pierpaolo Sepe, Sara Sole Notarbartolo, la compagnia Punta Corsara. Uno spettacolo intrigante è quello in programma a mezzanotte del 27 giugno al Teatro San Carlo: il concerto – spettacolo del gruppo folk-rock Foja diretto da Franco Dragone, dal titolo “Cagnasse tutto”. Altrettanto interessante sarà “Ubu and the Truth Commission” di William Kentridge, il 9 e 10 luglio al Teatro Mercadante. In mini tournée lo spettacolo diEmma Dante, “Verso Medea”, in scena sia il 10 e 11 luglio al Teatro Bellini, sia il 12 e 13 luglio a Castello di Gesualdo (AV).

Valeria Chianese

 

 

PROGRAMMA NAPOLI TEATRO FESTIVAL ITALIA 2016

GIUGNO
15 e 16 giugno – Teatro Politeama
Michèle Anne De Mey e Jaco Van Dormael, 
Kiss & Cry

15 e 16 giugno – Teatro NEST
NEst Napoli est Teatro, 
Aspettando il tempo che passa

19 e 20 giugno – Teatro Mercadante
Luca De Fusco, 
Macbeth

20 e 23 – Teatro San Carlo
21 Teatro Verdi (SA), 22 Teatro Gesualdo (AV), 24 e 25 Teatro Comunale (CE)
Federico Buffa,  
Olimpiadi del ’36

20 e 21 giugno – Villa Pignatelli | 27 e 28 giugno – Valva (SA)
Sara Sole Notarbartolo,
La danse des amantes

20 e 21 giugno – Teatro Politeama
Shiro Takatani, 
ST/LL

20 e 21 giugno – Teatro Nuovo
Françoise Bloch, 
Money!

23, 24, 25 giugno – Teatro Mercadante
Joël Pommerat, 
Pinocchio

24 e 25 Giugno – Teatro Politeama
Brett Bailey,
Macbeth

28 giugno – Arena Flegrea
Katia e Marielle Labèque, 
Love Stories

26 e 27 giugno – Teatro Bellini
Omar Abusaada, 
Mentre aspettavo

27 Giugno – Teatro San Carlo
Franco Dragone – Foja, 
Cagnasse tutto

28 e 29 giugno – Galleria Toledo
Laura Angiulli, TITOLO DA DEFINIRE

29 e 30 giugno – Teatro Politeama
Robert Lepage,
Les aiguilles et l’opium

30 giugno, 1 e 2 luglio – Teatro Sannazzaro
Daniele Salvo,
Il Funambolo

29 e 30 giugno – Teatro Nuovo
Teatro de los Andes, 
Mar

LUGLIO
1 e 2 luglio – Teatro Bellini
James Thierrée, 
Le grenouille avait raison

1 e 2 luglio – Pausilypon
Valery Fokin, 
Le Troiane

2, 3, 4, 5, 6 luglio – Ridotto del Teatro Mercadante
Tof Theatre, 
Soleil couchant e Dans l’atelier

2, 3 luglio – Teatro Augusteo
Peter Sellars, 
Flexn

3 e 4 luglio – Teatro Nuovo | 5 e 6 luglio – Borgo, Cerreto Sannita (BN)
Ascanio Celestini, 
Laika

3 e 4 luglio – Teatro Politeama
Fabrice Murgia, 
Black Clouds

4 e 5 luglio – Galleria Toledo
Eugenio Barba; Luigi de Angelis; Michele di Stefano; Lorenzo Gleijeses;
Julia Varley; Mirto Baliani, 
58° Parallelo Nord

5 e 6 luglio – Teatro Sannazzaro
Babilonia Teatri, 
David è morto

7 e 8 luglio – Teatro Bellini
Punta Corsara, 
Il cielo in una stanza

9 e 10 luglio – Teatro Sannazzaro
Carlo Cerciello ,
Animali notturni

9 e 10 luglio – Teatro Mercadante
William Kentridge, 
Ubu and the Truth Commission

10 e 11 luglio – Teatro Bellini
12 e 13 luglio – Castello di Gesualdo (AV)
Emma Dante, 
Verso Medea

10 e 11 luglio – Teatro Politeama
Svetlana Zakharova, 
Carmen Suite

12 e 13 luglio – Teatro Diana
Maurizio De Giovanni, 
Ingresso Indipendente

11 e 12 luglio – Museo Diocesano
Stati Teatrali, 
Madre di pietà

12 e 13 Luglio – Sala Assoli
Ali e Hèdi Thabet, 
Nous sommes pareils à ces crapauds qui… / Ali

13 e 14 luglio – Teatro Piccolo Bellini
Blitz Theatre Group, 
Late Night

13 al 15 luglio – Teatro San Ferdinando
Pierpaolo Sepe, 
Il Servo

13 e 14 luglio – Teatro Mercadante
La Resentida, 
La dictatura de lo cool

 

Site Specific

Shirin Neshat, Passage through the world
Museo Diocesano Donnaregina vecchia
workshop < dal 12 al 14 giugno | spettacoli < dal 15 al 20 giugno

Donatella Furino, Emma Campili,Stasera c’è spettacolo? To play!
Villa Pignatelli – 16, 17, 18, 19, 23, 24, 25, 26, 30 giugno; 1, 2, 3 luglio

Rosapristina,La strada di fango
Museo Diocesano
18, 19, 23, 24, 25, 26, 29, 30 giugno; 1, 2, 3, 5, 6, 7, 8 luglio

 

Spettacoli in Campania

Bus Theater –Sinfonia n°5 per teatro a motore
4 locations campania:
Morigerati (SA); San Potito Sannitico (CE);
Montemarano (AV); Morcone (BN)
1 < 26 giugno

I Posteggiatori Tristi –Frankestein ‘o mostro
4 locations campania:
Morigerati (SA); San Potito Sannitico (CE);
Montemarano (AV); Morcone(BN)
1 < 26 giugno
Napoli – Teatro Piccolo Bellini < 4 e 5 luglio

Nuovo Teatro srl –Ciclo di letture
Napoli; Positano; Ravello; Paestum; Castellabate; Acciaroli; Scario
15 Giugno < 15 Luglio

 

Residenze

Ensemble Leporello –La dernière Fête/ the final party
residenza < dal 28 giugno al 9 luglio – Vallo della Lucania (SA)
spettacoli < 10 luglio Vallo della Lucania; 12 luglio Agropoli

Teatro de los Andes
Residenza < dal 4 al 14 luglio – Santa Croce del Sannio (BN)

 

Nuove Produzioni Campania

Femminile plurale –La casa di Bernarda Alba
Sant’Angelo dei Lombardi (AV)
Residenza < dal 6 al 28 giugno | spettacolo – 29 e 30 giugno

Teatrozeta – Il veleno del teatro
Università di Fisciano (SA) < workshop 13, 14, 15, 16 giugno
spettacolo – 19 giugno – Teatro Verdi (SA)

Progetto Speciale:
Franco Dragone –No man’s land got talent
Fine luglio

 

 

Lettori nel 2016

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
Verificati > 1 milione di lettori nel corso del 2015 -------------------- Previsti > 1.200.000 lettori nel corso del 2016