Ediz. n.242 - 09.10.16

Partnership

Sostieni
Oltrecultura
e sarai visibile a  1 milione di  contatti !
scrivi a
commerciale


di mary
Via Oslavia , 44 - 00195 Roma
 +39 063208224
lallegrettodischi@yahoo.it


minabottesini@libero.it

+39 3392394093

 

 

 


Luigi Petrosino - Grafico e Pittore

 

Bottega Federiciana delle Arti

 

 

Dove saremo

Area Riservata

Il teatro itinerante trova sede Stampa E-mail
Oltrecultura: Eventi Prosa © - Oltrecultura: Eventi Prosa
Scritto da Emma Amarilli Ascoli   
Martedì 21 Febbraio 2017 14:48

 


A Napoli si nascondono storie ovunque, basta volerle cercare, anche nei luoghi più impensabili.
L'archivio storico della Fondazione Banco di Napoli ha il compito di custodire la documentazioni riguardante l'attività degli antichi banchi della città dal 1500 fino ad oggi. Per valorizzare questo patrimonio è nato "ilCartastorie", Museo dell'Archivio Storico del Banco di Napoli, che si occupa di trasformare il materiale di natura bancaria in rappresentazioni teatrali . Dallo studio di quelle che oggi di chiameremmo "causali di pagamento" infatti, possiamo ricostruire storie inedite di opere realizzate da illustri artisti, ma anche le storie più misteriose ed intriganti di persone comuni.
Da settembre 2016 il Museo ha deciso di offrire uno spazio per istituire una sede stabile all'Associazione Culturale NarteA che da dieci anni è impegnata nella creazione di format teatrali itineranti volti alla valorizzazione del patrimonio storico di Napoli. Gli spettacoli vanno in scena nei luoghi stessi che li hanno ispirati creando suggestive emozioni degli spettatori.

Da questa collaborazione è nato lo spettacolo "Anime" che farà rivivere le storie inquietanti e misteriose di uomini e donne del quartiere Vicaria, attraverso le ombre delle causali di pagamento dalla metà del '500 fino ad oggi, ed andrà in scena l'11 Marzo presso il Museo.
Sergio Riolo, direttore del Museo ha dichiarato: «Siamo lieti di questa collaborazione con l'Associazione Culturale NarteA, realtà decennale radicata sul territorio, che ha già mostrato i suoi risultati nei vari eventi organizzati per il museo e nel lavoro che quotidianamente svolge con le professionalità che ne fanno parte».
Alle parole di Sergio Riolo fanno eco quelli di Febo Quercia, direttore artistico di Nartea: «Al Museo abbiamo trovato non solo accoglienza, ma anche nuovi spunti per il nostro lavoro artistico».
La collaborazione continua con il progetto "Teatro in archivio" che prevede spettacoli la cui protagonista sarà la storia. La rassegna si svolgerà nel cortile del Museo dell'Archivio Storico del Banco di Napoli, tutti i sabato e domenica del mese di luglio. Lucio Allocca e Tina Femiano inaugureranno il nuovo progetto l'8 e il 9 luglio con lo spettacolo "Io e Giovanna", tratto dal libro di Delia Morea, che narra la storia di una prostituta vivandiera che prima per odio vorrebbe uccidere Giovanna d'Arco, poi inizia a venerarla al punto di voler morire al suo posto.
La nuova sede non è l'unica novità per questo 2017 è previsto anche, per la prima volta, un progetto musicale dal titolo NarteAinMusica; la storie e le storie di una città giungono fino a noi attraverso i vicoli ed i palazzi sotto forma di note e suoni. Per l'occasione è nato un ensemble, formato da Daniele La Torre (plettri), Serena Pisa (voce), Marianita Carfora (voce), Marco D'Acunzo (chitarra), che si esibirà per la prima volta il 4 marzo presso la Chiesa di Santi Severino e Sossio.

Emma Amarilli Ascoli

Foto di Emauele Ferrigno ©

 

Lettori nel 2016

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
Verificati > 1 milione di lettori nel corso del 2015 -------------------- Previsti > 1.200.000 lettori nel corso del 2016