Ediz. n.242 - 09.10.16

Partnership

Sostieni
Oltrecultura
e sarai visibile a  1 milione di  contatti !
scrivi a
commerciale


di mary
Via Oslavia , 44 - 00195 Roma
 +39 063208224
lallegrettodischi@yahoo.it


minabottesini@libero.it

+39 3392394093

 

 

 


Luigi Petrosino - Grafico e Pittore

 

Bottega Federiciana delle Arti

 

 

Dove saremo

Area Riservata

L'Accademia Filarmonica Romana rende omaggio a Schubert Stampa E-mail
Oltrecultura: Eventi Musica ©
Scritto da Ilaria Della Croce   
Giovedì 29 Ottobre 2009 00:21
Il 27 ottobre 2009 si è tenuta, presso la Sala degli Affreschi dell'Accademia Filarmonica Romana, la conferenza stampa di presentazione di “Schubertiade”. Tale concerto, che si terrà il 7 novembre alle ore 21 al Teatro Olimpico, inaugurerà la stagione 2009-2010 dell’Accademia rendendo omaggio al celebre compositore austriaco Franz Schubert.
Saranno due Quintetti di quest’ultimo a convogliare l’attenzione della serata di gala: il Quintetto per archi in do maggiore D 956 (opera postuma 163) e il Quintetto per pianoforte e archi in la maggiore “La trota” op. 114 D 667, entrambi considerati fra i maggiori capolavori cameristici dell’Ottocento.
A dare vita alle memorie musicali del compositore sarà l’Ensemble Stengel, composto da Marco Rogliano e Judith Hamza (violini), Luca Sanzò (viola), Alfredo Stengel e Giovanni Gnocchi (violoncelli), Maria Teresa Carunchio (pianoforte) e Roberto Della Vecchia (contrabbasso).
Fulcro del complesso è il violoncellista Alfredo Stengel, da sempre dedito all’attività solistica da camera e a quella di primo violoncello solista all’Accademia di Santa Cecilia di Roma e al Teatro alla Scala di Milano.
Il musicista romano, presente all’incontro, si è detto fortemente attratto dalle opere di Schubert giustificando tale sentimento anche con le proprie origini austriache.
Tra gli altri protagonisti presenti all’evento anche il Presidente dell'Accademia Filarmonica Romana Paolo Baratta, il Direttore Artistico dell'Accademia Filarmonica Romana Marcello Panni e il Direttore Generale di Telethon Francesca Pasinelli; Quest’ultima ha ricordato l’importanza di dedicare la giusta attenzione al finanziamento per la Ricerca nell’ambito di malattie genetiche rare anche attraverso la realizzazione di eventi a fini interamente benefici , come nel caso della stessa serata inaugurale. In particolare la Direttrice ha voluto soffermarsi sugli ottimi risultati ottenuti su dodici bambini guariti grazie alla correzione dei difetti genetici. Nell’ambito del dibattito si è paragonata la ricerca stessa all’arte musicale, entrambe accomunate dalla volontà di portare alla luce aspetti della vita più belli e nascosti. In particolare Marcello Panni ha sottolineato la centralità vitale della musica ergendola al di sopra di necessità apparentemente più immediate e pratiche.
La serata sarà anche occasione per ricordare il critico musicale Arrigo Quattrocchi, scomparso prematuramente lo scorso aprile. Quattrocchi, affetto dalla distrofia muscolare fin dalla nascita, sostenne sempre in modo fervente l’Accademia filarmonica Romana e ne divenne membro nel 1989. Sarà proprio in onore del critico che, alle 16:30 dello stesso giorno della serata di inaugurazione, verrà presentato al pubblico, presso la Sala Casella dell’Accademia, il volume “La presenza della voce”, a cura di Luca Del Fra. Tale libro è il frutto di un’attenta raccolta di note di sala sulla musica vocale che il critico scrisse per la Filarmonica. Al termine della presentazione la Tavola Rotonda vedrà gli interventi di Michele Dall’Ongaro, responsabile della programmazione musicale di Rai Radio 3, Frédéric Zigante, chitarrista e amico di Quattrocchi e Pierluigi Petrobelli, professore di storia della musica all’Università “La Sapienza”di Roma.
Il pomeriggio proseguirà alle 18,30 con la performance del Quartetto di Torino, che eseguirà del Quartetto in do maggiore K 465 “Dissonanze” di Mozart.
Alla serata, realizzata grazie a Massimo Bassi e a Sapri-Broker di assicurazioni, parteciperanno il Sindaco di Roma Gianni Alemanno, il Presidente di Telethon Luca Cordero di Montezemolo e il Presidente dell’Accademia Filarmonica Romana Paolo Baratta.

Ilaria Della Croce

 

 

Lettori nel 2016

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
Verificati > 1 milione di lettori nel corso del 2015 -------------------- Previsti > 1.200.000 lettori nel corso del 2016